Sambuca Rhum

Prezzo singolo: 15.50 €
Formato: Bottiglia 70 cl
Mercato: Lazio

L’alta qualità della Sambuca Vecchia Sarandrea unita ad un eccellente Rhum compongono una sinergia di aromi e profumi che rendono questo liquore unico.

Luogo di origine: Collepardo (FR)
Tipologia: liquore a base di distillato di fiori di Sambuco ( Sambucus nigra ) e Rhum
Gradazione alcolica: 40 % vol.
Come si degusta: la sua massima espressione la raggiunge accompagnando la degustazione di raffinati cioccolatini fondenti e pasticceria di qualità, oltreché gustato liscio per una pausa rilassante
Ingredienti: alcool di ottima qualità, acqua delle fresche limpide sorgenti dei Monti Ernici, zuccheri finissimi altamente solubili , combinazioni di diverse specie di anice e distillato di fiori di Sambuco
Dai 5 sensi: l’intenditore può constatarne gli effetti da come il gusto si distribuisce sul palato , ai lati della lingua e dalla sua lunga e gradevole permanenza
Come si conserva: conservare in luogo fresco al riparo dalla luce
Curiosità: nel 1961, Papa Giovanni XIII, dopo aver gustato la Sambuca, volle esprimere il Suo gradimento con uno scritto autografo con il quale autorizzò la “Liquoreria Marco Sarandrea” a fregiarsi del titolo di “Ditta Fornitrice dello Stato Vaticano”. La “Sambuca Sarandrea” è qualificata “Vecchia” , quindi, perché usa ancora l’antica formula Certosina, dosata sapientemente in ogni suo elemento componente.

Nome: Sarandrea
Città: Collepardo
Provincia: Frosinone
Regione: Lazio

La SARANDREA Marco nasce per onorare l'eredità meravigliosa dei Monti Ernici ove, secondo la leggendaria descrizione del Febronio, tra la valle degli odori e la valle dei fiori esiste “ l’Orto del Centauro Chirone” , maestro di Esculapio e dove la tradizione dello studio e della conoscenza delle virtù terapeutiche delle piante officinali risale al medioevo. Il fornitore principale di materie prime è la natura stessa. Propone anche prodotti fitoterapici di alta qualità ottenuti con metodi semplici , sempre attenti alle innovazioni ma guidati dalla luce della fruizione e dell’esperienza. L'approvvigionarci della materia prima avviene percorrendo, senza fretta, gli antichi sentieri dei Monti Ernici, gli stessi che un tempo percorrevano gli erboristi dei monasteri. La fitoterapia è un lungo cammino non ancora prossimo alla fine.

Potrebbe interessarti anche